Fernando Alonso

Quando si parla di Formula 1 divertente, Fernando Alonso è uno personaggi che viene sicuramente in mente. Serio in pista, fortissimo quando si tratta di superare gli avversari e tener loro testa, fuori dal circuito Alonso si trasforma ed è capace di vere e proprie uscite di testa.

Sapevate, ad esempio, che lo spagnolo è un grande appassionato di trucchi di magia con le carte? Si, effettivamente egli si diverte così prima delle gare, e spesso intrattiene i suoi meccanici con dei giochi di prestigio del tutto particolari, un po’ alla stessa stregua di quelli che fa una volta sceso in pista.

Ne è stato protagonista un giornalista, qualche anno fa, che era con lo spagnolo quando correva per la Ferrari. Un gioco di carte semplice ma d’effetto, che potete vedere in questo video.

Quest’altro video, invece, risale al 2005, con Alonso che correva per la scuderia Benetton. Questa volta, alle prese con l’esuberanza dello spagnolo c’era Antonio Lobato.

Alonso, campione del mondo nel 2005 e nel 2006, ha vinto un totale di 32 gare e ha collezionato 97 podi. Al suo palmares si aggiungono anche 22 pole position e 21 giri veloci.

Nel corso della sua carriera, lo spagnolo ha cambiato diverse scuderie e con ognuna di esse ha dimostrato di valere molto. Certo è che dal 2006 che non vince più un mondiale, ma vuoi per la macchina, vuoi per un po’ di sfortuna, è andata così.

Nonostante questo, Fernando Alonso non ha perso la proverbiale capacità di fare magie fuori e dentro dall’abitacolo. L’unica pecca della sua carriera è stata quella di non essere riuscito a vincere in Ferrari; con la scuderia di Maranello è rimasto per 4 anni, dal 2010 al 2014, salvo poi tornare in McLaren e classificarsi, nel 2015, al 17° posto nel campionato.

Capacità di tenere testa all’avversario e tenacia sono le sue doti migliori.

Se guardiamo la Formula 1 da un punto di vista divertente, Alonso non può essere essere incluso nella lista, dietro forse solo al francese Jean Todt.