Kimi Raikkonen

E’ uno dei piloti più forti del circo della Formula 1 potendo contare su un mondiale vinto nel 2007, un’esperienza di 241 GP, 20 vittorie e 86 podi, un totale di 1.270 punti, 16 pole e 42 giri veloci, Raikkonen è uno dei pochi che ha accumulato molta esperienza anche nel mondo dei rally, segno che la velocità ce l’ha nel sangue.

Soprannominato l’uomo ghiaccio, Raikkonen è spesso preso di mira proprio per la sua caratteristica di non scomporsi praticamente di fronte a nulla. Prendiamo ad esempio questa simpatica rappresentazione degli stati umorali del pilota finlandese, 12 immagini in cui si vede Raikkonen che si diverte, che è felice, che vince una gara, che finire in pole, al quale hanno raccontato una barzelletta e così via… praticamente, sempre la stessa espressione.

Molto divertente è stato l’episodio che si è svolto al GP del Brasile 2006, presentato da Pelè. Alle parole del campione di calcio, Raikkonen era assente, e quando un giornalista gliel’ha fatto notare, il finlandese ha semplicemente risposto “ero al bagno”, ma in maniera più esplicita.

Oppure quando, ai tempi della Ferrari, richiamato via radio dai meccanici, la risposta del pilota è stata semplicemente “Lasciatemi solo, so che cosa sto facendo“. Sicurezza, ma anche spocchiosità.

Altro aneddoto divertente, che ha colpito un giornalista, quando gli ha chiesto “qual’è il momento più divertente del weekend di gare”, Raikkonen gli ha detto “Alla partenza, sempre”, e alla domanda “Qual’è il più noioso?”, la risposta è stata un eloquente “Adesso”.

Particolare è stata anche una risposta in merito allo sponsor TAG Heuer, quando in risposta ad un giornalista che gli chiese “Cosa ha di speciale?”, riferendosi al brand, il pilota rispose “E’ OK”. Come a dire, nessun vantaggio particolare, è una marca come le altre.

Raikkonen è uno dei piloti più divertenti della formula 1, uno di quelli che parla poco ma che, quando lo fa, sono frasi che si ricordano. Tutti gli aneddoti che vi abbiamo raccontato sono realmente accaduti, potete trovarli qui, e farvi quattro risate.

Per essere uno che è soprannominato l’uomo di ghiaccio, c’è da dire che è molto, molto, divertente.